• Diete personalizzate
  • Consigli per dimagrire correttamente
  • Alimentazione per la salute e il benessere
  • Bellezza e peso forma

Combinazioni alimentari

la mossa vincente per la nostra salute

24/06/2019

La corretta combinazione degli alimenti è fondamentale per la nostra salute, spesso disturbi come sonnolenza post prandiale, stanchezza, cattiva digestione possono derivare da errati abbinamenti nel nostro piatto. Si sentono diverse inesattezze su quali cibi si possono abbinare, le tante notizie che ci arrivano da più parti, tv, web, riviste, spesso ci lasciano con le idee ancora più confuse.

Molte volte le persone si stupiscono del fatto che consiglio, per il pranzo, un buon piatto unico, che abbia una fonte di carboidrati complessi, verdura e una piccola quota proteica, mi chiedono: ma come, devo mangiare anche le proteine? Non sarà troppo? No, non è "troppo". Il pasto deve essere bilanciato, e come fonte di carboidrati , possiamo scegliere tra pasta integrale, riso integrale o basmati , farro, orzo,  quinoa, grano saraceno, couscous. Per quanto riguarda le verdure, possiamo sbizzarrirci con quelle di stagione e come fonte proteica, possiamo aggiungere una piccola quantità di carni bianche,1 uovo, dei gamberetti, tonno al naturale, un pò di ricotta o quel che preferiamo. Un'alternativa alle proteine animali sono i legumi, può essere una buona soluzione abbinare ai cereali e alle verdure un pò di legumi, ottimi perchè hanno tanta fibra, un indice glicemico basso, quindi sono nostri  alleati anche in una dieta dimagrante, perchè ci regalano un bel senso di sazietà. Il piatto unico è una scelta vincente anche se dobbiamo portarci il pranzo a lavoro, perchè possiamo scegliere quello che mangiamo. E' vero che spesso è faticoso prepararsi il pasto da consumare al lavoro, ma con un pò di buona volontà impareremo presto e ne guadagneremo in digeribilità e benessere.  Spesso, per la pausa pranzo, si opta per la  scelta più comoda che è quella  di mangiare fuori e quindi..... panino al volo, anzi spesso schiacciata o pizza, primi  spesso troppo conditi, insalatone, che a volte sono veramente troppo ricche di proteine diverse (tonno, uova, formaggio, etc) e che le rendono un piatto molto poco digeribile!

Naturalmente, se non possiamo sempre prepararci un pasto da portarci dietro, scegliamo con attenzione, invece dela schiacciata o della pizza, prendiamo due fette di pane, meglio se  integrale con prosciutto crudo o bresaola,o con verdure grigliate e mozzarella, non andiamo sui tramezzini, sicuramente più calorici. Prendiamo un petto di pollo alla griglia con verdure, scegliamo del carpaccio di polpo, accompagnato da un'insalata. Oppure scegliamo un primo con verdure, evitiamo una carbonara o altri primi molto calorici.

 Per favorire una sana digestione

Se abbiamo una digestione difficile, evitiamo di mangiare la frutta a fine pasto, perchè la frutta contiene il fruttosio (il naturale zucchero della frutta) e questo, fermentando, ci rende la digestione più lenta e difficile. Un altro errore che viene commesso, in qualche occasione, è quello di mangiare lo yogurt a fine pasto. Questo è un errore, lo yogurt è un alimento che va bene a colazione, o come spuntino, ma non aggiunto a fine pasto.Altra brutta abitudine è quella di abbinare proteine diverse nello stesso pasto, carne e formaggio, pesce, uova. Tutto questo rende molto più laboriosa la digestione, per cui possono rimanere dei frammenti proteici non ben digeriti, che provocano processi di putrefazione nel nostro intestino, con conseguenti fastidi, aerofagia, flatulenza, etc.

Torna Indietro