• Diete personalizzate
  • Consigli per dimagrire correttamente
  • Alimentazione per la salute e il benessere
  • Bellezza e peso forma

La rucola

tutti i suoi benefici nutrizionali

15/07/2019

Uno studio portato avanti da un team di farmacologi dell’Università di Pisa, con la collaborazione delle Università di Firenze e la Federico II di Napoli, insieme al CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia) di Bologna afferma che la rucola (Eruca sativa), grazie ad un principio attivo in essa contenuto, ci aiuta a contrastare le malattie cardiovascolari ed ha un effetto antipertensivo, serve cioè ad abbassare la pressione sanguigna. Lo studio è stato pubblicato sul British Journal of Pharmacology.

La rucola appartiene alla famiglia delle Brassicaceae,a cui appartengono anche cavoli, cavolfiori, broccoli, senape. La sostanza, di cui si parla nello studio, l’Erucina, è quella che conferisce alla rucola il suo sapore caratteristico pungente. Si tratta di una molecola appartenente agli isotiocianati, conosciuti e studiati per la loro attività antitumorale. 

L’erucina è prodotta dalla pianta per difendersi dall’attacco di parassiti. Questa sostanza agisce sul nostro corpo rilasciando la muscolatura dei vasi e abbassando la pressione arteriosa. Lo studio ha dimostrato queste proprietà in vitro, su cellule di aorta umana, e in vivo, su animali spontaneamente ipertesi. Le conclusioni di questo studio aprono importanti sbocchi in campo medico, perché, se da una parte, è possibile somministrare il principio attivo purificato, sotto forma di integratore, dall’altra possiamo ottenere innegabili benefici, assumendo la rucola attraverso la nostra alimentazione. La rucola si può mangiare cruda e ci permette così di usufruire di questo enzima, l’ericina appunto, che con la cottura invece si degraderebbe. Approfittiamo di questo studio che ci parla di questa peculiarità della rucola per ricordare altre caratteristiche nutrizionali importanti di questo alimento. La rucola contiene un’importante quantità di vitamine e sali minerali, infatti 100 g di rucola contengono il 24% delle dose giornaliera raccomandata (RDA) di folati (acido folico e vit. B9), il 25% di Vit. C, il 79 % di Vit. A e il 9i0% di Vit.C. Riguardo ai sali minerali, è alto il contenuto in calcio, la rucola raggiunge infatti per 100 g di prodotto il 16% della dose RDA, il 18% del ferro, il 12% del magnesio, il 14% del manganese. Notevole la presenza contemporanea di ferro e vitamina C, in quanto la vitamina C permette un’assimilazione migliore del ferro. Un’altra proprietà della rucola è l’inibizione della secrezione gastrica e questo la rende un gastroprotettore e un antiulcera naturale. Possiamo gustare la rucola non solo in ricche insalate, ma anche utilizzandola come condimento per un piatto di pasta, magari mescolando la rucola con un po' di ricotta e olio evo, in modo tale che le proteine del latte e l’olio favoriscano un’assimilazione migliore delle sostanze contenute nella rucola.

Torna Indietro