• Diete personalizzate
  • Consigli per dimagrire correttamente
  • Alimentazione per la salute e il benessere
  • Bellezza e peso forma

Il pomodoro

Proprietà nutrizionali

08/08/2019

Il pomodoro è conosciuto e apprezzato in tanti paesi del mondo. La pianta appartiene alla famiglia delle Solanacee ed è originaria dell’America. Spesso viene posta la domanda se il pomodoro sia frutta o verdura. Dal punto di vista botanico è ovviamente un frutto, contiene infatti i semi, in realtà nel suo uso quotidiano deve essere considerato verdura a tutti gli effetti. E’ una pianta annuale, tipicamente estiva, infatti le sue proprietà rinfrescanti, reidratanti e remineralizzanti rendono il pomodoro un alimento veramente prezioso. I pomodori hanno un alto contenuto in acqua (94% circa), hanno un basso contenuto calorico (17 Kcal per 100g) ed un indice glicemico molto basso (IG=9). Il pomodoro maturo è ricco di minerali e vitamine idrosolubili e liposolubili, oltre che di fibra. La sua peculiarità è la presenza di licopene, carotenoide liposolubile, che è responsabile del colore rosso del pomodoro, quindi quanto più è rosso il pomodoro, tanto più alto è il contenuto in licopene. Il licopene è un potente antiossidante, quindi ci aiuta a combattere l’invecchiamento e a contrastare malattie cardiovascolari e tumori. Al contrario di molte vitamine e sali minerali, l’assorbimento del licopene aumenta con la cottura e in presenza di grassi. Il licopene non è il solo “tesoro” del pomodoro, infatti la presenza di betacarotene esercita un’azione protettiva sulla pelle e la presenza di vitamina A ha un’azione protettiva per gli occhi.

Le varietà del pomodoro sono numerose e diverse per forma, grandezza, colore e consistenza della polpa. In genere si dividono, in base all’uso, in varie categorie: pomodori insalatari, dalla forma tondeggiante, con superficie liscia, ne esistono molte varianti regionali, si presenta a grappolo oppure singolo, si mantiene generalmente a lungo (es. Camone sardo, Cuore di bue e altri); pomodori per salsa o adatti per pelati, sono allungati, carnosi, con un colore rosso intenso (San Marzano, Dattero, Perino, etc.); pomodori per succo o concentrato, dalla forma tondeggiante, con un intenso aroma.I pomodori più diffusi sono quelli di colore rosso, ma in realtà esistono varietà bianche, gialle, arancio, rosa, verdi, viola e nero.

La concentrazione alta di nichel nel pomodoro può provocare reazioni allergiche, anche gravi nei soggetti interessati. Le persone che soffrono di bruciore di stomaco, reflusso gastroesofageo, devono stare attenti al consumo dei pomodori, in quanto la componente acida del pomodoro può peggiorare i sintomi.


Torna Indietro